venerdì 26 febbraio 2010

Preferisco Radio Gaga a Lady Gaga.

Alina, la mia insegnante, come vi dicevo è ormai al termine della sua gravidanza, e anche se si vede che non ne può più, continua a venire a scuola, per stare a casa più giorni quando il bambino sarà nato.
Alina è nata e vissuta a Londra, da madre inglese e padre musulmano. Viste le radici del padre, magari ci si può aspettare qualche chiusura mentale, però essendo londinese dovrebbe essere abituata a vederne di tutti i colori. E invece no. Eppure diceva che andava a ballare tutti i sabati sera con le amiche fino alle quattro di notte. Forse aveva i prosciutti sugli occhi, forse.
Tutto questo preambolo è dovuto a un dialogo che si è svolto ieri in classe.
A: ragazzi, mentre fate il test di prova del Toefl, vi dispiace se apro youtube e metto su un po' di musica?
classe: no, anzi, meglio.
A: adesso metto su qualcosa dei miei tempi.
Parte Bohemian Rapsody dei Queen e sono l'unica che sorride riconoscendola perché i presenti in classe sono tutti piuttosto giovincelli.
Alina balla sulla sedia scuotendo il pancione a destra e sinistra, povero bambino.
Poi la canzone finisce.
alunno: come si chiama il gruppo?
Alina: Queen
alunno: mai sentiti, però lui ha una bella voce.
Alina: sì. Freddie era bravo, ma purtroppo era gay. Infatti è morto di aids. Io proprio non riesco a capirli i gay, perché siano così.
Seguono una fila di risatine e sgomitate fra i ragazzi sudamericani. Le kazake musulmane sono come scandalizzate. Io pure ma per ragioni opposte.
Alina: ma voi avete mai visto un gay? Voglio dire, certo che l'avrete visto in giro, ma da vicino? Conoscete qualche gay?
kay: i miei due coinquilini, un ragazzo e una ragazza, sono entrambi gay e sono persone meravigliose (quando si ricordano di lavare i loro piatti).
TUTTI si girano verso di me e mi guardano come se mi fossero spuntate le antenne verdi in quel preciso momento. Alina imbarazzatissima cambia discorso ed introduce il nuovo argomento della lezione.
Magari la prossima volta che decido di catapultarmi in un erasmus fai-da-te vado in Arabia Saudita, che almeno lì la chiusura mentale te la aspetti.

8 commenti:

ilblogdelladomenica ha detto...

Ok, ma cosa c'entra Lady Gaga? ;)

Ragno ha detto...

perchè lady gaga è ermafrodita.

posso raccontare qualche barzelletta suo gay?

kay ha detto...

Ignoranti, non avete studiato il mio blog ;)
Lady Gaga perché il mio coinquilino gay mette su il suo cd tipo un giorno si e un giorno no e non ne posso più! :)

susanna ha detto...

ma io ho 21 anni e li conosco i Queen, ma di che epoca sono quei ragazzi?? ma poi anche fosse, i Queen sono famosi daaaai...
comunque io neanche ho studiato, perché non ricordavo proprio che la tizia che non capise i gay (sic!) fosse incinta.

kay ha detto...

Susanna: forse in sudamerica e in kazakhstan i Queen non erano esattamente in cima alle classifiche, quando sono arrivati :)

disorder ha detto...

i tuoi coinquilini vanno discriminati (solo) musicalmente, per loro i Queen sono indie. paura.

fuor di scherzo, questo post è abbastanza una metafora di come buona parte del marcio in America ce l'hanno portato (e continuano a portarcelo con le nuove immigrazioni) le religioni

fio ha detto...

wow.
e pensare che io quando vado a fare le conferenze e i work in progress ho molto spesso su la mia magliettina portafortuna "SOME PEOPLE ARE GAY. GET OVER IT".

kay ha detto...

fio: me la presti per andare in classe lunedì??? :)