giovedì 28 gennaio 2010

A proposito di divergenze.

Gli americani sono avanti perché invece di perdere tempo a studiare la storia come noi italiani, si focalizzano sul futuro. Una delle materie più gettonate in una delle più famose università di Boston in questo periodo è "How to create Iphone applications". Quando in Italia verrà introdotta una materia del genere ad ingegneria, qui probabilmente staranno già mettendo in pratica il teletrasporto e gli Iphone saranno esposti nei musei.
Tutto il mondo guarda agli Stati Uniti con ammirazione perché arrivano sempre primi, ma io inizio a pensare che siamo tutti scemi che guardano il dito invece della luna. Ohhh guarda, l'Ipad. Poi se gli chiedi chi è Giulio Cesare ti rispondono che è un tipo di insalata. Io sono sempre stata convinta che studiare la storia sia importante per non ripetere gli stessi errori e le stesse guerre, over and over. Certe volte non basta, altrimenti non si spiega come mai in Italia l'applicazione per Iphone più venduta sia quella che riproduce la voce di Mussolini. Forse visto che l'essere umano è comunque recidivo e persiste per natura a commettere gli stessi sbagli, fanno bene loro a voltare pagina ogni giorno senza mai tornare all'inizio del libro.
Questo mega pippone introduttivo, è necessario per identificare il contesto delle mie ultime osservazioni antropologiche. In un paese così all'avanguardia, sono stupidi riguardo a cose che a noi sembrano ovvie.
Le scatole dei legumi per esempio. Quando una persona è quasi vegetariana come me (ci provo costantemente, però una volta al mese se non mangio una bistecca muoio), le scatolette di fagioli, piselli, ceci, sono necessarie per la sopravvivenza. Per trovare quelle con l'apertura facilitata, devo recarmi nell'unico supermercato che vende prodotti importati. In tutti gli altri la lattina si apre solo se la squarci con l'apriscatole. Perfino il tonno è così. Mentre mi chiedevo come sia possibile che non ci siano ancora arrivati, ho pensato alla lama rotante nella cucina di Nancy. A loro l'apertura facilitata non serve perché in cucina hanno il black & decker di serie. Assurdo.
Un'altra cosa strana è il largo utilizzo quotidiano degli assegni, mentre da noi sono ormai caduti in disuso. I loro blocchetti hanno almeno cinquanta fogli. L'affitto si paga solo con assegno, e se chiedi al padrone di casa se puoi fargli un bonifico ti guarda male. Perché diavolo devi farmi un bonifico? Un assegno è così facile. E se uno vive lontano dal padrone di casa? Spedisce l'assegno per posta. Anche per pagare le bollette vengono spediti assegni per posta. Tutto questo ovviamente succede perché non hanno a che fare con le poste italiane. Quando ho tentato di chiedere come mai, mi è stato detto molti americani medi hanno almeno tre conti correnti in tre banche diverse, tutti con pochi soldi. Perciò capita che quando devono pagare una cosa, scrivono tre assegni diversi, e ci mettono molto meno tempo che a loggarsi in tre internet banking.
Ma la cosa che più di tutte mi fa arrabbiare, è che quasi nessuno ha la lavatrice in casa. Per non pagare 400 dollari di elettrodomestico che ti dura almeno dieci anni ne spendi cinque a settimana per la lavanderia a gettoni? Ah no è vero, la spesa per l'acquisto sarebbe almeno del doppio perché l'uso dell'asciugatrice è d'obbligo. Mai visto un panno steso fuori in cinque mesi. Mi piacerebbe davvero lasciarli senza energia elettrica per una settimana, per vedere come sopravvivono.

7 commenti:

disorder ha detto...

Non infamarli troppo però, gli abitanti del Massaciuccoli hanno già reagito stizziti alle tue critiche eleggendo un senatore repubblicano ;)

kay ha detto...

no dai, non infamo, io sottolineo solo le differenze, ops... le divergenze. se avessi voluto infamare al punto lavatrice avrei scritto che gli conviene perché probabilmente fanno meno di una lavatrice al mese 'sti zozzoni. ma non l'ho scritto :p

Gabriele M. ha detto...

questa cosa degli assegni ha choccato anche me...è veramente incredibile, just cash or cheques...il mio padrone di casa si è scusato con me dicendomi che sostanzialmente gli americani non si fidano delle banche, ma ci deve essere un motivo più profondo...
sulla lavatrice, io penso che in una società in cui la dimensione sociale è molto ridotta (le piazze sono i centri commerciali, e downtown di sera è un deserto...), la laundry room diventa un buon modo per socializzare e chiacchierare...

kay ha detto...

sì è vero che talvolta si socializza, ma portare fuori le lenzuola è scomodissimo!

Ragno ha detto...

1) magari inventare un applicazione dell'iphone sarà utile (tutti gli americani sono ingegneri? ecco perchè NESSUNO sa cucinare...), però è anche vero che studiare un po' di storia insegnerebbe loro quanto stupidi siano stati i loro presidenti guerrafondai..
2) io non so se saprei usare un apriscatole...
3) mi sa che hanno accantonato anche l'economia, oltre che la storia (però hanno un'applicazione per iphone che compila assegni continuamente)
4) spendi spandi, spandi spendi e fendi....

Anonimo ha detto...

Uh... Simona, per un attimo, all'inizio, mi è preso un colpo perchè non avevo colto l'ironia.

By the way, secondo me è il contrario: l'essere umano è recidivo nel commettere gli stessi sbagli, proprio perchè (o meglio, "quando") volta pagina senza guardare indietro.

Studiare bene la storia (quella "vera" però) non serve a non ripetere gli errori, ma a commettere gli stessi errori, soltanto meglio.
Prendi gli israeliani, loro sono i migliori e hanno capito tutto. I nazisti gli fanno un baffo!
;)


Ciao
by
Emanuele il semper polemicus

Anonimo ha detto...

post geniale.
l'insalata Cesar è buonissima, a prescindere.
anche qui è arrivata la notizia che in Italia l'applicazione più venduta dell'Iphone è quella. Mi chiedono come mai, non sapevo cosa rispondere. dopo aver letto il tuo post, lo so

un beso Kay <3