mercoledì 28 aprile 2010

San Francisco

La vostra eroina dai polpacci d'acciaio è reduce da una camminata di circa otto ore intorno alla città delle colline. Mi avevano detto che era bella ma non credevo che fosse così bella. Non fosse che New York è New York, si piazzerebbe al primo posto nella lista delle città da vedere assolutamente, ma arriva seconda di poco. Abbiamo visto l'enorme chinatown, la caratteristica little italy, il meraviglioso porto con vista sull'isola di Alcatraz e sul golden gate bridge, i leoni marini, la super salita di Lombard street, l'imponente grace cathedral, la piazza salotto Union Square. Tutto questo saliscendi dopo un po' fa venire il mal di mare. E' inimmaginabile quanto pendano le strade qui. In certi punti è obbligatorio parcheggiare le auto a novanta gradi, altrimenti il baricentro spostato rischierebbe di farle capottare. Io avrei seri problemi a guidare da queste parti, le super discese mi hanno sempre intimorito. Gli autobus fanno solo le strade orizzontali con poca pendenza, per scavalcare le collinette ci sono quattro linee di tram, sui quali una corsa costa ben cinque dollari. E' facile intuire perché qui ci siano molte meno persone sovrappeso rispetto al resto degli Stati Uniti. La pioggerellina ci ha tenuto compagnia per quasi tutta la giornata, ma senza essere fastidiosa. Abbiamo ancora due giorni e mezzo per esplorare il resto della città e non vedo l'ora. Mi piace tanto.

Curiosità: Alcatraz, il leone marino, cosa non si può fare con un microonde.

3 commenti:

Mude ha detto...

non ci sono mai stato, ma ho sempre visto SF come una città semi perfetta. (maggior difetto nebbia e freddo mattutino)

effe ha detto...

che ti dicevo? SF di gran lunga la miglior città americana...che mi dici della baia con il golden gate bridge che si apre piano piano,venendo dall'aereporto ?

spettacolo...

Fra ha detto...

San Francisco è stupenda, ci sono stata 2 anni fa, ma almeno una volta al mese sogno di essere là! Mi sono subito sentita a casa