venerdì 9 aprile 2010

Con i piedi piantati nel presente.

Quando sono rientrata a Boston ci ho messo due giorni per riprendermi: non ero più abituata a queste botte di vita. Mercoledì e Giovedì sono andata in ufficio da Johanna e oggi siamo già a Venerdì. Ieri è stato il mio ultimo giorno da lei, e ho inserito i dati delle fatture in excel con una colonna sonora costante di Johanna che mi demoliva la mia futura vita in Italia. Tu, tornerai in Italia e vivrai con tuo padre per il resto dei tuoi giorni, non ti sembra triste come cosa? Ha tentato di convincermi in tutti i modi a rimanere e ancora non si è arresa. Mi ha detto che appena partirà con il franchising del suo ristorante e avrà bisogno di qualcuno fidato per gestire tutto l'ambaradan, si farà sicuramente risentire via e-mail. Anche se suona quasi come una minaccia, mi ha fatto piacere. A questo punto ricostruirsi una valida vita alternativa nel bel paese diventa quasi una sfida, per poterle dire no grazie, quando e se si farà viva. Manca ancora un mese al mio ritorno, e per passare il tempo sto organizzando un giro in Texas e in California. Purtroppo la mia testa tende ad iniziare a pensare al dopo. Ho un diavoletto sulla spalla sinistra che mi dice di ripartire subito per una destinazione europea finché sono in tempo, e poi ho anche un angioletto sulla spalla destra che mi dice di cercarmi un lavoro a Bologna/Firenze/Milano. Mi sento super spaesata e non ho nemmeno tutta questa voglia di pensarci adesso. Per il momento mi godo la primavera bostoniana, e rimando le decisioni e le ricerche alla settimana prima del rientro.
A proposito, le statistiche del mio blog mi dicono che c'è una persona che lavora nell'azienda dei miei sogni che viene qui a leggermi tutti i giorni. Si, tu. Non ho idea di chi tu sia, ma visto che il mio blog ti piace tanto, se ti mando un curriculum mi aiuteresti??

8 commenti:

Francesco ha detto...

Ah ah ah, fantastico, tutti penseranno 'sono io'!!!
(io no perche' ti leggo dal reader... beh, comunque, se vuoi...)

Redazione Radio Giovedì ha detto...

Scusaci, ma i posti da radioline sono già stati presi.
Avresti dovuto mandare la foto a suo tempo...Come spiegammo qui:


http://radio-giovedi.blogspot.com/2010/01/disoccupati-r-
adiolettori-ci-dispiace.html

Ci spiace,
Primo & Secondo

kay ha detto...

beh, chiunque siano "tutti" se hanno un lavoro da offrirmi in una delle suddette città, verranno tenuti in considerazione :D

susanna ha detto...

attenzione, questa Johanna è capace di sabotarti il volo di rientro O.o

Anonimo ha detto...

io ti leggo spesso e sono di una delle città incriminate...dacci qualche indizio in più, magari così capiamo quale sia l'azienda che ti piace...

kay ha detto...

anonimo, a giudicare dall'ora del commento mi sa che sei proprio tu! però mi hanno detto che di solito lì assumono solo under 27, pensi che si possano fare eccezioni?? :))

Anonimo ha detto...

da-davvero cerchi qui? (notare la finezza :p)

no, il limite d'età non esiste, certo non è il periodo migliore...in che settore ti piacerebbe? marketing?in italia cercano poco...ti interessa parigi? :p

io qui sono solo una ruota del carro poco importante, ma magari posso farti da spia su quando cercano e avvisarti al volo. come ti contatto? posso mandarti una mail?
i.

kay ha detto...

certo, la mia mail è kay979@gmail.com
web marketing sarebbe bello, ma mi andrebbe bene anche commerciale o amministrazione! e preferisco florence a paris ;)