sabato 20 marzo 2010

Spring in Boston

Squillo di trombe. Il più lungo inverno gelido della storia è finalmente finito. La primavera è arrivata da una settimana portando con sé sole, calore e sorrisi ormai dimenticati. Dopo l'adeguato festeggiamento di S. Patricks day in una birreria irlandese del centro, le temperature si sono attestate intorno ai venti gradi centigradi e il cielo è diventato sempre più azzurro. E' ormai possibile passeggiare di sera sul ponte del Charles River senza congelare e scattare foto come questa:



Thank you Boston.

2 commenti:

Silvia ha detto...

io sono arrivata a chicago due giorni fa! Allora quand'è che vieni a fare un giretto? Ti offro volentieri pizza e birra come da accordi :) ma per la birra servirà un tuo documento:P
ho trovato questo sito americano per i voli low cost intercontientali, dato che sei una viaggiatrice magari ti fa comodo (o più probabilmente ne conosci di più convenienti, ma non si sa mai).

http://www.dive3000.com/voli_low_cost/stati_uniti.htm

Buona serata!!
ps: mi mancano un po' i tuoi post :)

kay ha detto...

Grandissima!!
Dunque, ora sto pianificando florida e california. Per chicago potrei venire tipo negli ultimi giorni che devo lasciare la stanza libera a boston. Quindi tipo potrei venire dal 7 al 9 maggio. Ti faccio sapere meglio fra un po' :)
Grazie per la dritta del sito!

Ps. per quanto riguarda i miei post, mi sto godendo i primi giorni di sole a Boston. Da domani ha rimesso pioggia per tutta la settimana quindi tornerò online ;)