sabato 15 gennaio 2011

Ora basta, divergenze chiude.

Diciamoci la verità, questo blog attualmente fa abbastanza schifo. L'idea iniziale era carina, e finché ho seguito il filone narrativo americano, mi sono usciti anche dei post apprezzabili. Poi da quando ho ricominciato a lavorare mi si è prosciugata la vena dell'ispirazione, e a parte un paio di post di viaggi, questo posto si è trasformato in uno sfogatoio delle mie frustrazioni che fondamentalmente non interessano a nessuno. L'importante è esserne consapevoli e darci un taglio.

16 commenti:

Lettuce ha detto...

capisco, ma un po' mi dispiace.
Scrivi molto bene e hai punti di vista interessanti.
In bocca al lupo per tutto!

abgely ha detto...

Yo!

Anonimo ha detto...

oh Kay, politicamente scorretta come sempre!!!!! sono daccordo con te su tutto, blog personali, fashion blog, tecnoblogger ecc.. i blog personali fanno così vintage, ok, però i pochi decenti che sopravvivono (come il tuo) son meravigliosi e mi dispiace tantissimo se chiudi, ti sono affezionata e mi piace tanto questo blog, a parte che l'ho praticamente visto nascere... spero che ci ripensi, e se no, che ne apri un altro di viaggi, o di quello che ti pare, tanto ti seguirei anche se si trattasse di un fashion blog, lo renderesti speciale lo stesso.

besos

Anonimo ha detto...

p.s. non so in che lingua ho scritto, suppongo che italiondo, però vabbè, ci siamo capite.. spero


bs

Simona ha detto...

@lettuce crepi il lupo!

@iri olàà! muchas gracias ;)

gecco ha detto...

se vuoi lamentarti c'è un blog pronto per te http://iomilamento.blogspot.com/ :)
comunque i blog tecnici che leggo io non parlano solo di apple, di roba un po' pesa come qualcuno dei miei post, ma non è "roba per signorine" :)

cristy ha detto...

Con il tuo consenso...ti seguo molto volentieri.
Ciao Cristy

Anonimo ha detto...

Nooooo , please continua a scrivere come sempre. Leggo tutti i tipi di blog descritti e ritengo interessante leggere anche di qualcuno che ha le tue stesse problematiche quotidiane con obiettivi , stimoli e necessita' in cui mi riconosco per generazione . Continua così !

klangtor@yahoo.it ha detto...

ti ho iniziato a leggere poco dopo essere tornato dagli USA con una simile esperienza (di studio e poi lavoro).
ora condivido questo tuo post, pero' volevo renderti omaggio. ciau

Ric

francesco ha detto...

Se non ci ripensi, mi dispiace. Ti avevo inserito nel feed e che tu scrivessi frequentemente o di rado, mi faceva sempre piacere leggerti. Le cose che scrivi sui blog nelle varie forme sono un po' demoralizzanti, io credo che il livello medio stia crescendo ovunque e forse per questo sia ancora piu' difficile emergere, ma personalmente non me ne frega granche'... faccio qualcosa che piace a me e chi vuole mi segue.
Auguri per il prosieguo.

francesco

Gabriele ha detto...

chiudi il blog, ma continua a scrivere! Quel romanzo che avevi scalettato ancora anni fa...o qualsiasi altra cosa...CIAO! Gabriele

Simona ha detto...

continuo continuo, solo con un vestito nuovo :)

larvotto ha detto...

So benissimo che la vita vera è lontana dal blog e che, alla fine, queste parole buttate in rete non hanno poi tutto quel peso, però un poco mi dispiace.
Ciao

Angelo ha detto...

D'oh! Peccato, ma anche ottima idea :-), i tuoi post "resoconto viaggio" sono tra quelli che preferisco! Dicci dove vai, mi raccomando.
Ciao!

Ragno ha detto...

Sì però diccelo il nuovo link...

Comunque i blog a tema sono quasi sempre noiosi, molto meglio far ridere ;)

Simona ha detto...

@ragno per far ridere bisogna essere in vena! però ho pensato che fondamentalmente la gente vuole o ridere, o sognare.
non riuscendo più a farvi ridere perché fortunatamente non ho più un coreano stupido in casa, proverò a farvi sognare :)